Martin's Potato Chips

Martin’s migliora la linea Potato Chips con la tecnologia ThermoDrive


Il risultato finale è un trasportatore che offre prestazioni elevate, facilità di utilizzo e condizioni igieniche ottimali.

Butch Potter, Chief Operating Officer di Martin’s Potato Chips

Obiettivi del cliente

I responsabili dell'impianto Martin’s Potato Chips a Thomasville, in Pennsylvania, stavano riconsiderando l’ipotesi di installare un’area per le applicazioni del confezionamento primario. I loro trasportatori esistenti, che includevano elevatori con tazze in plastica, erano inaffidabili e presentavano problemi di sanificazione, sicurezza e contaminazione del prodotto. L’olio delle patatine ha creato un accumulo considerevole che ha richiesto a un dipendente di salire sul piano inclinato e portare a termine un processo di pulizia lungo e laborioso.

Intervento di Intralox

Il successo derivante dall’uso di nastri Intralox® in altre aree dell'impianto ha convinto i responsabili Martin’s a riesaminare i propri piani elevati. Intralox ha consigliato l’installazione di un nuovo trasportatore dotato di nastri ThermoDrive® Serie 8050 con pareti laterali sincronizzate.

La superficie omogenea e chiusa al 100% dei nastri ThermoDrive è rapida e facile da pulire; questo riduce i tempi di manodopera e i rischi di contaminazione del prodotto. Le soluzioni ThermoDrive di confezionamento primario garantiscono una sanificazione più semplice, prestazioni affidabili e una sicurezza degli alimenti senza compromessi che permettono di proteggere l'integrità del prodotto e salvaguardarlo da contaminazioni da materiale estraneo. Questi vantaggi aumentano considerevolmente se combinati con i benefici del controllo del prodotto offerti dalle pareti laterali sincronizzate ThermoDrive.

Risultati

L’installazione di ThermoDrive è stata per Martin’s un enorme passo avanti. Ha permesso di eliminare i rischi di contaminazione del prodotto e di ridurre i tempi di pulizia di 20 minuti al giorno e di un'ora durante le pulizie del fine settimana, ovvero più di due ore e mezza alla settimana. Anche la pulizia è stata notevolmente semplificata; il nastro può essere facilmente rimosso dal trasportatore e i dipendenti non devono più salire sul piano inclinato.

Butch Potter, Chief Operating Officer di Martin’s Potato Chips, è soddisfatto non solo della soluzione Intralox, ma anche della formazione sull’attrezzatura e dell’assistenza. "Amiamo gli aspetti legati all’igiene della configurazione ThermoDrive", ha dichiarato Potter. "È stato semplice collaborare con Intralox nelle fasi di progettazione e dimensionamento del trasportatore e abbiamo raggiunto la velocità di flusso di cui avevamo bisogno. Intralox ha collaborato con il nostro costruttore di trasportatori per ottenere una soluzione unica, semplice e facile da pulire. Il risultato finale è un trasportatore che offre prestazioni elevate, facilità di utilizzo e condizioni igieniche ottimali".

I nastri ThermoDrive stanno innalzando gli standard per le applicazioni del confezionamento primario. Ulteriori informazioni