State al passo con le modifiche normative in materia di sicurezza alimentare

3 fattori chiave per garantire la sicurezza alimentare e rimanere all'avanguardia

  • Approfondimenti
  • Febbraio 11, 2021
Due operatori addetti alla sicurezza alimentare che ispezionano le attrezzature in un impianto

Ogni anno i prodotti alimentari costituiscono 1,6 trilioni di dollari (USD) di tutte le attività commerciali nel mondo, e le aziende di lavorazione di tali prodotti svolgono un ruolo chiave nel garantire che i consumatori ricevano prodotti sicuri.

Richiami, reclami dei clienti e tendenze del settore possono determinare l'esigenza di modificare le normative sulla sicurezza alimentare che le aziende devono seguire.

Quindi, perché alcune aziende faticano a soddisfare le richieste imposte dalle modifiche normative mentre altre le affrontano con relativa facilità? In che modo si organizzano per garantire la sicurezza alimentare, rimanere all'avanguardia ed essere sempre un passo avanti?

Per scoprirlo, ci siamo affidati alle profonde conoscenze e all'esperienza di alcuni dei nostri esperti, che guidano e preparano i clienti ad affrontare le sfide legate alla sicurezza alimentare prima che si presentino.

Ecco i passaggi che hanno contribuito a rendere alcune aziende all'avanguardia e sicure dal punto di vista alimentare da cui prendere esempio

Creazione di una solida cultura della sicurezza alimentare

Creare e coltivare una cultura aziendale di miglioramento continuo è più importante che istituire un singolo programma o pubblicare una dichiarazione di intenti nelle sale riunioni. I marchi di successo hanno adottato una mentalità che viene davvero assorbita nella cultura aziendale.

"Questo è l'aspetto fondamentale", ha dichiarato Anthony Saitta, Food Safety Specialist presso Commercial Food Sanitation (CFS), un'azienda Intralox. "Il rispetto dei più elevati standard di sicurezza alimentare deve essere considerato una priorità a ogni livello dell'organizzazione."

In questo tipo di cultura, il messaggio relativo alla sicurezza alimentare viene apertamente comunicato a tutti i livelli. Non è solo la visione dell'azienda ad essere resa nota a tutti, ma anche valori misurabili, come la conta batterica, la quantità di peso mantenuta in un determinato periodo o la velocità di completamento della manutenzione preventiva. L'impiego di tali dati è un altro indicatore della serietà dei team riguardo alla sicurezza alimentare e al miglioramento continuo.

Tutti nell'impianto sono responsabili della sicurezza alimentare.

Cari Rasmussen, Food Safety Specialist, Commercial Food Sanitation

Anche una visione orientata al futuro fa parte di questa mentalità. Quando vengono annunciati cambiamenti normativi imminenti, le culture proattive pensano a cosa fare per prepararsi, invece di reagire a seguito di eventi incresciosi. "Chiunque nell'impianto è responsabile della sicurezza alimentare", ha affermato Cari Rasmussen, Food Safety Specialist presso CFS. "E ciò ha inizio con il riconoscimento dei ruoli proattivi che ogni team dello stabilimento può assumere. L'idea che la sicurezza alimentare vada di pari passo con la qualità e la sanificazione non è del tutto corretta."

Partecipanti al corso di formazione sulla progettazione di soluzioni igieniche CFS

Operatori in ambito alimentare partecipano a una sessione del corso di formazione pratica sulla progettazione di soluzioni igieniche condotta da esperti CFS

Kevin Guernsey, Global R&D Director of Intralox® FoodSafe™ Modular Plastic Products, ha inoltre individuato un cambiamento culturale nel settore e ha osservato: "Per anni, la metrica principale delle aziende di lavorazione di generi alimentari è stato il peso complessivo". Tuttavia, le metriche di produzione devono essere bilanciate con gli obiettivi di sicurezza alimentare. "Non si tratta solo del prodotto contenuto in una confezione, ma di quanto tale prodotto sia privo di agenti patogeni e sostanze estranee."

Caso di successo:un'azienda nordamericana di lavorazione dei gamberetti ha ottenuto un miglioramento della sanificazione del 95% e conseguito la certificazione BAP per rendere l'impianto all'avanguardia e sicuro dal punto di vista alimentare. 

Scoprite come

Coinvolgimento tempestivo dei team interfunzionali

Si ottengono sempre buoni risultati quando le aziende del settore alimentare sono aperte a coinvolgere tutti dalle fasi iniziali di un nuovo progetto.

"Prima di creare un nuovo sistema, la cosa migliore è che i clienti coinvolgano il proprio team di riferimento in aree interfunzionali quali sicurezza, sanificazione e manutenzione. Una tale collaborazione consente di conoscere gli effetti che le operazioni e la sanificazione hanno sulle attrezzature e questo aiuta noi come partner a comprendere appieno ciò che dobbiamo raggiungere", ha commentato Guernsey.

Anche il coinvolgimento del produttore dell'attrezzatura è importante. Rasmussen ha dichiarato: "Le aziende sostengono che alcune attrezzature non siano facili da pulire o manutenere come vorrebbero, ma affinché gli OEM possano aiutarvi a raggiungere gli obiettivi stabiliti, anche loro devono essere coinvolti sin dalle fasi iniziali."

Intralox, Commercial Food Sanitation e gli OEM

Prima di aggiornare o espandere l'impianto, assicuratevi di coinvolgere Intralox, CFS e gli OEM all'inizio di un nuovo progetto. Le aziende di lavorazione hanno ottime possibilità di realizzare impianti all'avanguardia e sicuri dal punto di vista alimentare quando tutte le parti collaborano alle soluzioni.

"Se tutti vengono coinvolti e si pongono le domande giuste, avrete ottime possibilità di essere sempre all'avanguardia", ha dichiarato Saitta. "Un sistema di trasporto realizzato in base alle esigenze odierne richiederà pulizia, ispezioni e manutenzione per i prossimi 20 anni. Quindi, è essenziale che tutti siano coinvolti sin dalle fasi iniziali di un progetto."

Raggiungere e superare i requisiti

Quando viene annunciata una nuova normativa sulla sicurezza alimentare, occorre iniziare immediatamente a pensare in che modo non solo soddisfare, ma anche superare tali requisiti.

Rasmussen ha osservato: "Abbiamo visto aziende ridursi all'ultimo, entrare nel panico e a quel punto reagire. Non aspettate di essere investiti dalle normative. Iniziate a lavorare in modo proattivo verso ciò che tali normative potrebbero richiedere, in modo da potervi portare avanti con il lavoro."

C'è un termine giapponese, poka-yoke, che significa "a prova di errore". Guernsey e il suo team l'hanno aggiunta ai loro vocabolario di lavoro. "Per noi, rappresenta l'idea che dovremmo sempre pensare a una progettazione orientata al futuro e al raggiungimento di risultati che ci aiutino a prevenire gli errori", ha dichiarato Guernsey.

Suggerimento del team Intralox: per creare soluzioni durature, andate in cerca di OEM interessati al miglioramento continuo del design delle attrezzature e alla collaborazione con voi e con il vostro fornitore di nastri.

Le aziende di lavorazione in ambito alimentare hanno un'enorme responsabilità con sfide complesse: produrre alimenti sicuri, ogni giorno, in modo proporzionato e conveniente. Tuttavia, anche con attrezzature obsolete e i budget inflessibili, ci sono fattori che è possibile controllare per rendere l'impianto all'avanguardia e sicuro dal punto di vista alimentare.

Costruite una solida cultura interna. Coinvolgete tutti. Siate proattivi e sarete sempre più avanti rispetto a coloro che non pianificano e si affrettano a seguire le regole all'ultimo minuto. La posta in gioco è troppo alta quando c'è in ballo la sicurezza alimentare.

Collaborate con Intralox per superare le sfide in materia di sicurezza alimentare. Visitate la nostra pagina dell'assistenza clienti.


Notizie e approfondimenti