Gestione della manutenzione preventiva in 3 situazioni critiche

  • Approfondimenti
  • Agosto 17, 2020

In alcuni impianti di lavorazione degli alimenti, ci sono alcuni problemi che non vorreste mai ascoltare, sperimentare e di cui non accettate la responsabilità: i reclami relativi alla sicurezza alimentare e i fermi macchina imprevisti.

I responsabili dell'impianto e il personale addetto alla manutenzione lavorano senza sosta per evitarli. Allo stesso tempo, siete responsabili di soddisfare le richieste di maggiore produttività, gestire le carenze di manodopera e, naturalmente, produrre alimenti sicuri.

Nessuno di questi obiettivi può essere raggiunto a meno che le linee di produzione non funzionino in modo sicuro e affidabile. Ma anche nei sistemi progettati e realizzati nel modo migliore, le attrezzature si rompono e i nastri si usurano. Cosa potete fare per evitare problemi di sicurezza alimentare e tempi di inattività imprevisti nel vostro impianto? La risposta è la manutenzione preventiva.

I nostri specialisti delle applicazioni e gli account manager dedicano migliaia di ore agli stabilimenti che trattano alimenti di qualsiasi tipo in tutto il mondo. Abbiamo visto che cosa può andare storto quando la manutenzione preventiva non viene eseguita correttamente e cosa può andare per il verso giusto quando riceve priorità assoluta.. 

Abbiamo identificato tre situazioni critiche che gli operatori del settore alimentare devono affrontare e cosa potete fare per introdurre pratiche di manutenzione preventiva in ogni caso, al fine di raggiungere l'eccellenza operativa e la sicurezza alimentare.

Aumento della produzione

Si tratta di uno scenario difficile e sempre più comune. Tuttavia, sia che le linee di produzione siano in funzione giorno e notte o alla velocità massima per raggiungere gli obiettivi di produzione, non è tutto perduto. È possibile adottare una misura di manutenzione preventiva semplice ed efficace per assicurare che le linee di produzione funzionino in modo regolare e sicuro.

Date priorità alle ispezioni visive

"Molti interventi di manutenzione preventiva possono essere eseguiti con ispezioni visive periodiche al di fuori del periodo di manutenzione", ha dichiarato Rejing Zhou, Application Engineer di Intralox. Ecco cosa dovreste cercare:

Il nastro presenta una sagola catenaria eccessiva?
Se il nastro modulare in plastica (MPB) appare allungato, rimuovete le file di moduli in base alle necessità per accorciare il nastro.

Sinistra: Esempio di modulo dal bordo danneggiato. Destra: Esempio di usura del nastro. 

Uno dei moduli in plastica è mancante o danneggiato?
In tal caso, utilizzate gli attrezzi corretti per rimuovere, riparare o sostituire le parti necessarie.

Come sono i bordi del nastro?
Se notate danni o punti in cui il nastro non dovrebbe usurarsi, ispezionate il trasportatore per individuare la causa e risolvere il problema.

Avete individuato trucioli o schegge dello stesso colore del nastro sul pavimento dello stabilimento?
Si tratta di un segnale che indica la presenza di danni in un punto del nastro. Ispezionate ulteriormente il circuito del nastro per individuare il problema.

Il nastro sembra impigliarsi, sfregare contro il telaio o saltare sui pignoni del trasportatore?
Consultate il fornitore del nastro per assistenza nella risoluzione del problema.

Inoltre, se il vostro stabilimento utilizza i nastri Intralox® ThermoDrive®, assicuratevi che il sistema si privo di tensionamento. "I nastri ThermoDrive sono progettati per funzionare senza tensionamento per eliminare i tempi di inattività spesso associati a questo fenomeno", ha dichiarato Logan Clark, Application Engineer di Intralox. "Se il nastro appare teso, ispezionatelo attentamente per verificare che non sia danneggiato ed eseguite le necessarie modifiche al sistema e riparate o sostituite il nastro secondo necessità".

Se eseguita correttamente, la manutenzione preventiva può eliminare completamente i tempi di inattività non programmati.

Logan Clark
Logan Clark, Application Engineer di Intralox

Avvio del sistema dopo un periodo di inattività prolungato

Prima di consigliare come prepararsi per un avvio regolare del sistema, è importante considerare le situazioni di inattività come opportunità. Se il vostro impianto è sottoposto a un fermo stagionale o non programmato, utilizzate questo arco di tempo per eseguire la manutenzione del sistema che gli addetti, in genere, non hanno la possibilità di fare.

Di seguito sono riportati due approcci per trarre vantaggio da una situazione di inattività prolungata:

  • Massima criticità: Identificate le attività di manutenzione preventiva più importanti che possono essere eseguite in modo relativamente rapido.
  • Tappe fondamentali – Analizzate gli elenchi di controllo delle tappe fondamentali di nastri e trasportatori per eseguire le attività di manutenzione preventiva programmate, in scadenza o scadute.

Se non disponete di un elenco di attività di manutenzione preventiva critiche, avviatene una facendo riferimento agli elenchi di controllo delle tappe fondamentali. Cosa potreste fare abitualmente per garantire che i sistemi e i nastri funzionino in modo affidabile?

Una volta sfruttati al meglio i tempi di inattività dal punto di vista della manutenzione preventiva, prendete in considerazione l'esecuzione di un ciclo di sanificazione completo del trasportatore. Nel corso del tempo, la polvere si accumula se il nastro non è in funzione. Ciò può rappresentare un pericolo, in particolare se si è lavorato molto all'interno dell'impianto durante i tempi di fermo macchina. Ad esempio, la polvere abrasiva che si deposita sui morbidi nastri ThermoDrive potrebbe danneggiarli se il sistema viene riavviato prima di una pulizia accurata.

Se non disponete di elenchi aggiornati e completi per la manutenzione preventiva critica e/o corrispondente alle tappe fondamentali, scaricate la nostra guida, che include alcuni suggerimenti generici come punto di partenza.

Scarica la guida

Carenze di manodopera

Se il personale della struttura è insufficiente, potrebbe sembrare impossibile eseguire la manutenzione preventiva. Non è così. Dovete solo pensare e pianificare in modo un po' diverso.

Coinvolgete il personale addetto alla produzione

"Riassegnate i compiti al personale addetto alla produzione e istruitelo sugli aspetti da controllare attentamente", ha affermato Zhou. "Questi dipendenti lavorano in turni di otto ore". Coinvolgeteli. Formate e incoraggiate gli addetti alla produzione affinché eseguano ispezioni visive dei nastri durante i loro turni. Se i dipendenti osservano e segnalano potenziali problemi, il rischio di tempi di inattività non programmati sarà notevolmente ridotto".

Utilizzate gli elenchi di controllo

Per ottenere la massima efficienza, dovete avere sempre un elenco di controllo per qualsiasi attività di manutenzione preventiva da eseguire sui nastri. Cercate di creare elenchi per le attività che devono essere completate regolarmente, ad esempio ogni giorno, ogni settimana, ogni mese, ogni trimestre e ogni anno.

"Un team di cinque persone che disponga di un elenco di controllo sarà più efficace rispetto a un team di 10 senza un elenco", spiega Clark. Quando il vostro impianto è a corto di risorse, fornire il vostro team di elenchi di controllo dettagliati lo renderà più efficace ed efficiente nell'esecuzione della manutenzione preventiva programmata.

Suggerimento del team Intralox: Fate in modo che il personale addetto alla produzione sia coinvolto nel processo di manutenzione preventiva. Istruiteli in modo che eseguano ispezioni visive e richiamate l'attenzione sui potenziali problemi prima che diventino gravi.

Trascurare la manutenzione preventiva si rileva, in fin dei conti, un problema. Mette a rischio la sicurezza alimentare, la produzione, la qualità e le attività di sanificazione e può persino danneggiare il brand.

Ricordate che anche in situazioni di stress, quando pensate di non disporre di tempo o personale sufficiente per eseguire la manutenzione preventiva, potete farcela! Con un atteggiamento creativo e proattivo, esistono modi per sfruttare al meglio le proprie risorse e completare queste attività critiche.

"Se eseguita correttamente", ha dichiarato Clark, "la manutenzione preventiva può eliminare completamente i tempi di fermo non programmati".

Per ulteriori informazioni sulle opzioni di assistenza Intralox disponibili in caso di domande sulla manutenzione preventiva, visitate la pagina dell'assistenza clienti.


Notizie e approfondimenti